Tutte le notizie in breve

La piazza economica svizzera non perde colpi.

KEYSTONE/YANNICK BAILLY

(sda-ats)

La Svizzera conserva il secondo posto assoluto nella classifica mondiale della competitività stilata dall'Institute for Management Development (IMD) di Losanna. In testa alla graduatoria, ancora una volta, Hong Kong.

Singapore guadagna una posizione e sale al terzo posto, mentre gli Stati Uniti scendono di un gradino al quarto.

Stando a José Caballero, economista senior di IMD, sono vari i fattori del successo della Confederazione, tra cui la stabilità politica, l'alto livello di formazione della popolazione, la disponibilità di personale qualificato e la qualità delle infrastrutture.

Rispetto alla classifica dello scorso anno l'Olanda sale di otto posizioni al quinto posto: la Cina ne guadagna sette piazzandosi 18esima. In coda alla graduatoria - in totale sono stati considerati 63 paesi sulla base di 260 indicatori - si trovano Venezuela (63esimo), Perù (62esimo) e Mongolia (61esima).

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve