Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un'immagine dell'inaugurazione del traforo del Lötschberg avvenuto 10 anni fa (foto d'archivio).

KEYSTONE/MARTIN RUETSCHI

(sda-ats)

Esattamente dieci anni fa veniva inaugurato il tunnel di base del Lötschberg, all'epoca la galleria ferroviaria più lunga della Svizzera.

Da allora, 314'814 treni hanno percorso i 35 chilometri che separano Frutigen (BE) da Rarogne (VS), osserva oggi in una nota la compagnia BLS, che gestisce l'infrastruttura.

La cerimonia si svolse il 15 giugno 2007, davanti a oltre 1200 persone e alla presenza dell'allora ministro dei trasporti Moritz Leuenberger, accompagnato da Jacques Barrot, che era vice presidente della Commissione europea.

Attualmente vi transitano 30'000 convogli all'anno e può far fronte al passaggio di 110 treni ogni giorno (60 merci e 50 viaggiatori). Tuttavia, dalla sua apertura, il tunnel è utilizzato all'80% della propria capacità massima, indica la portavoce della BLS Helene Soltermann.

Approfittando del collegamento, il traffico merci è esploso su quest'asse, aumentando del 408% rispetto al 1999 e stabilendo l'anno scorso un nuovo record di tonnellate lorde trasportate, attestatesi a 33 milioni, indica la BLS.

Per i passeggeri, l'entrata in funzione della galleria ha ridotto di un'ora il tempo di percorrenza della tratta. Ciò ha migliorato l'attrattiva del Lötschberg, tanto che il numero medio di viaggiatori quotidiani è passato da 7600 a più di 13'000.

L'investimento di 5,3 miliardi di franchi per portare a compimento l'opera si è dimostrato pagante, sottolinea la BLS. Insieme al tunnel di base del San Gottardo, l'asse Lötschberg-Sempione costituisce la colonna vertebrale del trasporto di merci fra i porti di Genova e Rotterdam.

La BLS ha inoltre specificato di consacrare annualmente 20 milioni di franchi alla manutenzione e alla gestione del traforo. Questi costi sono coperti nella misura dell'80% dalle tasse di transito, stando a Soltermann. Esse saliranno ancora prossimamente.

Il futuro si prospetta ancora roseo per il Lötschberg. L'apertura del tunnel di base del San Gottardo non dovrebbe influenzare il traffico ferroviario fra Altipiano e Vallese, ha dichiarato la portavoce. Da notare che in un decennio solo lo 0,13% dei treni ha dovuto essere deviato a causa di problemi sulla linea. Nessun incidente grave si è verificato: gli inconvenienti si sono limitati alla panne di tre convogli con conseguente trasbordo di passeggeri.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS