Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

AIROLO - Compie oggi 30 anni la galleria autostradale del San Gottardo. Diversi festeggiamenti sono previsti ad Airolo. Dopo la messa, la benedizione religiosa e i discorsi ufficiali, ai presenti verrà offerto il pranzo.
Al momento dell'inaugurazione, con i suoi 16,918 km, la galleria era la più lungo del mondo. Ora questo primato spetta al tunnel di Laerdal, della lunghezza di 24,51 km e aperto in Norvegia il 27 novembre 2000.
La storia del tunnel del San Gottardo inizia nel 1960 quando vengono presentate due mozioni, una al Consiglio nazionale (23 marzo) e una al Consiglio degli Stati (8 giugno), per la creazione di un "Gruppo di studio per la galleria". A ricordarlo è il sito internet del traforo.
Nel 1965 il futuro tunnel viene inserito nella rete delle strade nazionali e nel 1968 il Consiglio federale approva il progetto generale. Il 5 maggio 1970 vengono iniziati ufficialmente i lavori di scavo. Le imprese avevano però cominciato i lavori preparatori già nell'autunno 1969.
L'ultimo diaframma del cunicolo di sicurezza cade il 26 marzo 1976, quello della galleria principale il 16 dicembre dello stesso anno. L'apertura al traffico avvenne quattro anni più tardi, 5 settembre 1980.
In trent'anni, più di 160 milioni di veicoli hanno attraversato il massiccio del San Gottardo nel tunnel stradale. Al suo interno si sono verificati circa 900 incidenti, tra i quali lo scontro frontale fra due camion, avvenuto il 24 Ottobre 2001, che causò vittime undici. Per eseguire i lavori di riparazione fu necessario chiudere il tunnel per due mesi, periodo durante il quale il Ticino rimase dunque isolato.
In un prossimo futuro l'Ufficio federale delle strade ha previsto un rinnovamento totale della galleria. Ciò potrebbe significare una chiusura del tunnel per 2-3 anni. Uno scenario che preoccupa le autorità ticinesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS