"Il comandante Schettino non fece nessun ritardo nel dare l'ordine di abbandono della nave. Ha avuto 45 minuti, in mezzo a tante avversità, per decidere della vita di oltre 4000 persone, per salvare loro la vita. Schettino non è un ammiraglio di scrivania, è uno che sa valutare i venti, le correnti, sul momento, sa come prendere decisioni immediate, lui lo sa fare". Lo ha detto nell'arringa, il difensore di Francesco Schettino, avvocato Domenico Pepe.

"Schettino prese decisioni giuste o sbagliate? - ha proseguito il legale - Giuste! Se avesse dato subito l'abbandono nave sarebbero morte 4000 persone".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.