Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Confederazione cerca persone qualificate per l'adeguamento dei progetti di costruzione dei nuovi centri federali per richiedenti asilo che saranno ripartiti in sei regioni della Svizzera.

In Ticino si prevede di alloggiare 350 persone e creare 82 posti di lavoro.

Decisioni relative alle località in cui i centri verranno realizzati sono già state prese per la Svizzera orientale, Zurigo e Svizzera occidentale. Altre seguiranno nei "prossimi mesi", indica un comunicato odierno dell'Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL).

Si cercano tecnici qualificati che si facciano carico di progetti nella Svizzera nordoccidentale (BS, BL, SO, AG), nella Svizzera orientale TG, AR, AI, SG, GL, GR), nella Svizzera centrale (LU, ZG, SZ, OW, NW, UR) e in Ticino.

La ricerca dei luoghi si rivela a volte ardua, viene precisato. Secondo il concorso dell'UFCL alcuni valori di riferimento di altri luoghi sono noti. Oltre ai dati del Ticino, si tratta di quelli della regione di asilo della Svizzera nordoccidentale, in cui potrebbero essere alloggiati in futuro 350 richiedenti asilo e si creerebbero circa 111 posti di lavoro. Nella Svizzera centrale potrebbero essere accolte 340 persone con circa 22 posti di lavoro.

La creazione dei nuovi centri si inserisce nel programma di riassetto volto a velocizzare le procedure d'asilo e a concentrarle nei futuri centri della Confederazione. Il piano, volto a sgravare le strutture cantonali e comunali tuttora adibite ad alloggi per richiedenti asilo, prevede la creazioni di nuovi centri federali, ripartiti in sei regioni della Svizzera, con un totale di 5000 posti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS