Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Collaborare strettamente: questa la parola d'ordine emersa oggi da Sanità2020, la prima Conferenza nazionale sulla salute, voluta dal consigliere federale Alain Berset e alla quale hanno preso parte 350 esponenti del sistema sanitario elvetico, compresi medici, infermieri, pazienti, farmacisti, ospedali, assicuratori-malattie e industria farmaceutica.

I partecipanti hanno definito gli obiettivi e le misure prioritarie della strategia del Consiglio federale e designato i partner fondamentali per la sua attuazione. Sono state considerate particolarmente importanti le misure concernenti la copertura sanitaria, l'efficienza e la qualità.

Il ministro della sanità Berset e il presidente dei direttori cantonali della sanità Carlo Conti hanno ribadito l'impegno a collaborare strettamente tra le parti nella concretizzazione e attuazione delle misure, con l'appoggio di tutti gli attori coinvolti (Cantoni, fornitori di prestazioni, ONG, ambienti scientifici ed economici) e della popolazione.

I rappresentanti di importanti organizzazioni, quali FMH, Pharmasuisse, Santésuisse, Fondazione Organizzazione svizzera dei pazienti, l'Associazione degli infermieri e l'Accademia delle scienze mediche, hanno preso posizione sulla strategia del Consiglio federale, approvandone nella maggior parte dei casi gli obiettivi fondamentali e segnalando la propria disponibilità a collaborare. Per alcuni elementi hanno suggerito rielaborazioni e approfondimenti, ma soprattutto una definizione più chiara delle singole misure.

Gruppo di esperti indipendenti

La Conferenza nazionale si riunirà regolarmente. Berset ha incaricato un gruppo di sette esperti indipendenti di esaminare criticamente i singoli progetti e suggerire nuove idee e proposte. Compongono il gruppo gli economisti sanitari Luca Crivelli e Willy Oggier, la dottoressa e studiosa di etica Samia Hurst, la politologa Ilona Kickbusch, il giurista Markus Moser, il medico Peter Suter e il giurista e medico Thomas Zeltner.

Lo scorso 23 gennaio il Consiglio federale ha adottato la strategia Sanità2020. Con 36 misure distribuite su tutti i settori della copertura sanitaria si intende garantire la qualità di vita, rafforzare le pari opportunità, accrescere la qualità delle prestazioni e migliorare la trasparenza.

L'obiettivo è di preparare al meglio il sistema sanitario svizzero alle esigenze del futuro assicurandone al contempo la finanziabilità. Al centro delle misure ci sono gli esseri umani e il loro benessere: il sistema sanitario deve essere sviluppato e finanziato tenendo conto dei loro interessi e bisogni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS