Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il conflitto tra la Guardia aerea svizzera di soccorso (Rega) e i suoi concorrenti a proposito dei voli di salvataggio preoccupa la Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS) che intende intervenire: il presidente della CDS Carlo Conti affronterà il tema in occasione della prossima riunione con i suoi colleghi.

Il disaccordo l'ha allarmato, ha dichiarato Conti in un'intervista pubblicata oggi dalla "SonntagsZeitung". Per il presidente della CDS i pazienti sono prioritari e non vuole che interessi commerciali prevalgano.

Il tema figurerà all'ordine del giorno della prossima seduta del comitato direttivo della CDS. Se ci sono più prestatori occorre garantire che i pazienti ricevano soccorsi in base al criterio dell'urgenza medica. In questo caso i principi economici sono secondari, ha sottolineato.

Per la CDS la situazione attuale del soccorso aereo è nuova. Si tratta di fare una valutazione che tenga conto delle esperienze fatte nel cantone di Argovia dove il Touring Club Svizzero (TCS) fa concorrenza da qualche tempo alla Rega.

Per Conti lasciare la gestione ai cantoni non è una soluzione. L'incarico potrebbe essere conferito alla Rega, ma gli standard sarebbero nuovamente definiti e controllati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS