Navigation

Conforama, filiale svizzera cambia di proprietà

Nuovi proprietari, ma per i dipendenti non cambia nulla. KEYSTONE/GEORGIOS KEFALAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 luglio 2020 - 18:00
(Keystone-ATS)

Cambio di proprietà per la filiale elvetica di Conforama, gruppo francese di arredamento controllato fino a un mese fa dalla sudafricana Steinhoff: i negozi nella Confederazione - due dei quali in Ticino - saranno rilevati da un gruppo di investitori svizzeri.

"Ridiventare svizzeri è per noi un ritorno alle origini", ha spiegato all'agenzia Awp il direttore dell'entità elvetica, Patrice Dupasquier. L'interesse degli investitori - che non vogliono apparire pubblicamente - ricompensa 44 anni di attività, aggiunge il manager.

Sebbene le discussioni per l'acquisizione siano iniziate in settembre, l'intesa è stata trovata durante la crisi del coronavirus. "È stata un'opportunità per mostrare la resistenza del nostro modello di affari", osserva Dupasquier.

Conforama Svizzera ha già quasi compensato le perdite di introiti subite durante i due mesi di chiusura obbligatoria. "Le vendite online hanno contribuito a mitigare il calo delle entrate e quando abbiamo riaperto abbiamo beneficiato della chiusura delle frontiere e quindi della mancanza di turismo dello shopping".

L'acquisizione non cambierà nulla nell'organizzazione attuale, né per la direzione né per i 1200 dipendenti dell'azienda. "Vediamo questa transazione come una partnership", spiega il direttore, aggiungendo che "per il personale e i fornitori rappresenta un sollievo". L'operazione permetterà al gruppo di continuare a investire nel canale digitale e nei negozi fisici. Le vendite online sono una delle priorità strategiche dell'azienda: attualmente rappresentano il 10% del suo fatturato.

Chiamato ad agire in un mercato dell'arredamento elvetico altamente competitivo, Dupasquier si dice fiducioso. "Abbiamo un modello di affari unico nel suo genere che riunisce mobili, articoli per la casa ed elettronica d'intrattenimento. Questo ci permette di attrarre diversi segmenti di clientela nei nostri negozi, in particolare i giovani".

Nel 2019 l'impresa ha realizzato un fatturato di 450 milioni di franchi, con una crescita del 2% in un mercato del mobile in calo da diversi anni. Questo è stato raggiunto anche attraverso l'apertura di nuovi punti vendita. La società ne gestisce 22 sul territorio nazionale, fra cui quelli di Grancia e Sant'Antonino. "Abbiamo una rete eccellente, ma vediamo ancora potenziale per alcuni negozi, soprattutto a Zurigo o in regioni più discoste", conclude il dirigente.

In difficoltà dal 2017 a causa di irregolarità contabili, Steinhoff International ha già venduto Conforama France ai proprietari di XXXLutz e al fondo americano Clayton, Dubilier & Rice (CD&R). Prima della cessione era stata decisa un'importante ristrutturazione che ha comportato la perdita di 1900 posti di lavoro su 9000. La Svizzera non è stata interessata dai provvedimenti.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.