Navigation

Congedo paternità: non è il momento di facilitare vacanze ai padri

I neopapà non potranno fissare le vacanze più facilmente KEYSTONE/APA/APA/HANS KLAUS TECHT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 maggio 2019 - 12:23
(Keystone-ATS)

I padri non dovrebbero poter fissare più facilmente le vacanze in prossimità della nascita del proprio figlio.

Favorevole a un congedo paternità di due settimane, la Commissione della sicurezza sociale del Consiglio degli Stati propone di non dar seguito a un'iniziativa parlamentare di Andrea Caroni (PLR/AR).

Stando al "senatore" liberale-radicale i papà, che lo desiderano, dovrebbero poter prendere vacanze entro un determinato lasso di tempo prima o dopo il parto.

Secondo la commissione, che ha respinto la proposta con 6 voti senza opposizione e 7 astenuti, i desideri di un dipendente in fatto di fruizione dei giorni di vacanza sono già debitamente considerati dalla legge, indica una nota odierna dei servizi del Parlamento

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo