Navigation

Congo: Cpi, Lubanga dichiarato colpevole crimini guerra

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 marzo 2012 - 11:36
(Keystone-ATS)

L'ex capo della milizia della Repubblica democratica del Congo (Rdc), Thomas Lubanga, è stato riconosciuto oggi colpevole dalla Corte penale internazionale (Cpi) di crimini di guerra, per avere reclutato guerrieri-bambini.

Lubanga, 52 anni, arrestato a Kinshasa nel marzo 2006, era accusato di genocidio, crimini di guerra e contro l'umanità.

Quello contro l'ex capo della milizia della Rdc è stato il primo processo tenuto dalla Cpi, operativa dal primo luglio 2002. Il processo era cominciato all'Aja il 9/11 dello stesso anno.

"Il consiglio ha concluso all'unanimità che l'accusa ha dimostrato, al di la di ogni ragionevole dubbio, che Thomas Lubanga è colpevole di avere arruolato bambini di meno di 15 anni e di averli coinvolti in un conflitto armato", ha detto il giudice britannico Adrian Fulford, sottolineando che una condanna sarà pronunciata successivamente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?