Navigation

Congo: MSF, epidemia di morbillo la più grande al mondo

L'epidemia di morbillo in corso nella Repubblica Democratica del Congo è la più grande al mondo, con 288'000 persone contagiate e oltre 5700 morti, di cui il 73% bambini di età inferiore ai 5 anni. (foto rappresentativa) KEYSTONE/EPA/HUGH KINSELLA CUNNINGHAM sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 30 dicembre 2019 - 13:11
(Keystone-ATS)

L'epidemia di morbillo in corso in tutte le 26 province della Repubblica Democratica del Congo (RDC) è la più grande al mondo e la più estesa nel Paese da decenni, con 288'000 persone contagiate e oltre 5700 morti.

Lo rende noto oggi l'organizzazione Medici senza frontiere (MSF) precisando che il 73% dei morti sono bambini di età inferiore ai 5 anni.

"Troppi morti per una malattia facilmente prevenibile", ha commentato Alex Wade, capomissione di MSF nel Paese. "Ancora oggi l'epidemia di morbillo in RDC resta più forte della risposta medico-umanitaria messa in atto", ha aggiunto.

Numerosi i fattori all'origine dell'epidemia: dalla copertura vaccinale estremamente bassa in alcune regioni - per la mancanza di vaccini, personale o possibilità di accesso - a strutture sanitarie, alle difficoltà nel mantenere il vaccino alla giusta temperatura fino all'iniezione.

In collaborazione con il ministero della Salute locale, MSF è attiva in 54 distretti sanitari e contribuisce a rafforzare le vaccinazioni contro il morbillo anche nelle aree in cui continua a diffondersi l'epidemia di Ebola, rendendo la risposta ancora più complessa.

Nel periodo gennaio 2018-ottobre 2019 le équipe di MSF hanno curato 46'870 pazienti affetti da morbillo e vaccinato 1'461'550 bambini.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.