Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dall'inizio degli scontri a dicembre 2017, sarebbero almeno 130 le persone uccise e 27 mila sarebbero scappate dal Congo all'Uganda (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/AP/JEROME DELAY

(sda-ats)

Almeno 40 persone sono rimaste uccise in scontri avvenuti in Congo nelle ultime 48 ore, tra pastori di etnia Hema e agricoltori Lendu. Lo riporta Al Jazeera. Gli scontri di natura etnica sono avvenuti nella provincia di Ituri.

Secondo Willy Maese, vice amministratore a Djugu, domenica 11 marzo centinaia di case sarebbero state incendiate in due villaggi. Dall'inizio degli scontri a dicembre 2017, sarebbero almeno 130 le persone uccise e 27 mila sarebbero scappate dal Congo all'Uganda.

Il conflitto etnico tra Hema e Lendu causò decine di migliaia di vittime tra il 1998 e il 2003.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS