Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'iniziativa "Sì alla medicina di famiglia" è stata consegnata ufficialmente questa mattina munita di oltre 200'000 firme raccolte in sole 24 settimane. Il testo chiede di rendere nuovamente attrattiva la professione di medico generico e garantire così il ricambio generazionale.
I pacchi contenenti le firme sono giunti alla Cancelleria federale a bordo di due ambulanze e trasportati all'interno dell'edificio su barelle sorrette da medici e pazienti per simboleggiare l'urgenza di agire in questo settore e il grande sostegno dimostrato dalla popolazione all'iniziativa.
Se non si prendono provvedimenti al più presto, fra undici anni il numero dei medici generici risulterà ridotto di ben il 75% rispetto ad oggi, affermano i promotori dell'iniziativa. I medici di famiglia hanno tentato a più riprese di mettere in guardia contro i rischi di una penuria in questo settore ma senza successo.
Per questo si sono decisi a lanciare l'iniziativa che chiede di ancorare nella Costituzione federale l'obbligo per la Confederazione e i cantoni di promuovere la medicina di base. Da ottobre a febbraio il testo ha raccolto ben 200'000 firme, un vero plebiscito da parte della popolazione, sottolineano i promotori.

SDA-ATS