Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La consigliera nazionale ginevrina Céline Amaudruz (UDC) ha sporto denuncia penale a Ginevra e Neuchâtel dopo essere stata insultata su Facebook. L'autore dei messaggi molesti sarebbe un giovane esponente del PLR neocastellano.

La vicenda è stata rivelata oggi dal consigliere nazionale ginevrino Yves Nidegger (UDC). Per diversi mesi un individuo nascosto dietro uno pseudonimo ha bersagliato Amaudruz con messaggi nei quali la definiva "cagna idiota" o "escort che lega i bambini e sfrutta gli animali", ha spiegato Nidegger.

Quest'ultimo ha indicato in una nota che l'autore degli attacchi è un vice presidente dei giovani PLR. Egli è sospettato di aver agito assieme a un altro membro del partito, incitando altri internauti a unirsi agli attacchi.

Contattato dall'ats, il segretario generale del Partito liberale radicale neocastellano (PLRN), Thibault Steimer, ha affermato che il giovane chiamato in causa, oggi 17enne, ha inviato i messaggi quando aveva una quindicina di anni. "Non si era ancora lanciato sulla scena politica e non era ancora membro dei Giovani liberali radicali neocastellani (JLRN)", ha aggiunto, precisando inoltre che si è scusato con Amaudruz.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS