Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Confederazione vuole che Jean Ziegler faccia nuovamente parte, come esperto, del Comitato consultivo del Consiglio dei diritti umani dell'Onu. In una lettera inviata lo scorso mese a tutte le ambasciate presenti a Ginevra, la Svizzera ricorda l'esperienza e l'impegno del professore ginevrino in particolare come relatore dell'ONU sul diritto all'alimentazione dal 2000 al 2008.

L'elezione è prevista durante la prossima sessione del Consiglio, in settembre a Ginevra. Il mandato è di tre anni.

Per la Missione permanente della Svizzera a Ginevra, Ziegler è una personalità che ha la capacità di promuovere attivamente i diritti umani sia nella società civile che nella comunità internazionale.

"Credo fermamente che i diritti economici e sociali siano veramente efficaci nella lotta contro la fame e la povertà che colpiscono quasi un miliardo di persone nel Mondo", ha da parte sua dichiarato Ziegler all'ats confermando al sua candidatura.

I diciotto esperti del Comitato consultivo formulano raccomandazioni al Consiglio dei diritti umani. Essi sono indipendenti, anche se devono essere candidati da un paese. Ziegler, che ha già occupato questa funzione tra il 2008 e il 2012, ha sempre beneficiato del sostegno dei paesi del Terzo Mondo e la sua elezione dovrebbe essere scontata.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS