Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Si infittisce la lista dei possibili candidati UDC alla successione di Eveline Widmer-Schlumpf in Consiglio federale. Dopo i due annunci di ieri, oggi si sono aggiunti i nomi di Heinz Brand (GR), Thomas Aeschi (ZG) e Res Schmid (NW). I termini scadono domani.

Oggi, la sezione grigionese ha ufficialmente proposto il consigliere nazionale e presidente dell'UDC cantonale Heinz Brand.

Brand aveva chiesto un po' di tempo prima di decidere, sottolinea il partito in una nota. Alla luce dei suoi 24 anni alla testa della polizia degli stranieri del canton Grigioni, il 60enne conosce particolarmente bene il tema della migrazione e dell'asilo, prosegue il comunicato.

Il grigionese, che figura tra i favoriti, è considerato un rappresentante della linea dura dell'UDC in materia di asilo. Nato a Huttwil (BE), presidente di santésuisse, è anche uno dei fautori dell'iniziativa denominata "Il diritto svizzero anziché giudici stranieri (Iniziativa per l'autodeterminazione)".

Dal canto suo la direzione della sezione cantonale dell'UDC del canton Zugo ha puntato le sue carte sul consigliere nazionale Thomas Aeschi (36 anni): lavora per una società internazionale di consulenza e siede in Consiglio nazionale dal 2011. Un politico "giovane e dinamico" che rappresenta "il complemento ideale" all'attuale consigliere federale UDC Ueli Maurer, su legge in una nota del partito.

La sezione nidvaldese dell'UDC ha scelto l'attuale direttore del dipartimento cantonale della formazione Res Schmid. Poco noto a livello nazionale, il 57enne ex pilota militare è nell'esecutivo nidvaldese dal 2010, dopo otto anni trascorsi nel parlamento cantonale, indica una nota odierna del partito. Cresciuto nell'Oberland bernese, sposato e padre di due figli, in caso di elezione sarebbe il primo nidvaldese a ricoprire questa carica.

Ieri sera l'UDC vodese aveva designato ufficialmente Guy Parmelin. Il parlamentare, agricoltore e viticoltore di Bursin, 56 anni, è stato designato per acclamazione dalla sezione cantonale riunita a Pully. Dalla sezione vallesana è giunta la candidatura del consigliere di Stato vallesano Oskar Freysinger.

Le sezioni cantonali dell'UDC hanno tempo fino a domani per inoltrare le loro proposte. Il gruppo UDC alle Camere annuncerà il 20 novembre chi saranno i candidati ufficiali all'elezione del Consiglio federale, in programma il 9 dicembre.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS