Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il sostegno all'aereo solare Solar Impulse va consolidato. Per questo motivo nella seduta odierna il Consiglio federale ha deciso di formalizzare la propria partecipazione al progetto. In proposito verranno stipulati contratti per regolare le modalità di collaborazione, che continuerà fino al 2015.

La Confederazione, coinvolta in vari modi dal 2003, partecipa con prestazioni tecniche, amministrative, logistiche e finanziarie che, con la decisione odierna, saranno mantenute per il periodo 2013-2015, con lo stanziamento di 1,53 milioni di franchi.

Fra le prestazioni, vi è la messa a disposizione degli hangar degli aerodromi di Dübendorf (ZH), per una somma di 1,1 milioni di franchi, e di Payerne (VD), per 354'000 franchi, si legge in un comunicato odierno.

La scelta è stata fatta poiché Solar Impulse permette di dare maggiore visibilità alla Svizzera. La Confederazione apparirà infatti in veste di partner istituzionale del programma a livello di relazioni pubbliche. In questo modo Solar Impulse integrerà in maniera ancora più mirata le peculiarità svizzere del progetto.

Fra le tappe più importanti, previste nei prossimi anni, c'è la presentazione di un secondo aereo nel 2014 e il giro del mondo, in agenda per il 2015. Per l'occasione è prevista la presenza dello slogan "An idea born in Switzerland" (un'idea nata in Svizzera). Quest'anno è invece prevista la traversata degli Stati Uniti dalla costa occidentale alla costa orientale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS