Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Anche il gas disporrà di un'organizzazione privata delle scorte obbligatorie ai sensi della legge sull'approvvigionamento economico. Lo ha deciso il Consiglio federale approvando la revisione della relativa ordinanza che entrerà in vigore il prossimo 1° ottobre.

Queste organizzazioni, soggette alla vigilanza federale, esistono da anni in diversi settori: derrate alimentari, concimi, agenti terapeutici, carburanti e combustibili liquidi, spiega il governo in una nota.

Quella del settore del gas "avrà la possibilità di istituire fondi di garanzia privati per finanziare lo stoccaggio obbligatorio, assicurando così una gestione efficace delle scorte senza distorsioni della concorrenza".

La necessità di disporre di tale organizzazione si è fatta recentemente sentire poiché la liberalizzazione e la creazione in Europa di mercati all'ingrosso con prezzi relativamente bassi hanno spinto diversi operatori ad approvvigionare il mercato svizzero solo sporadicamente o a brevissimo termine, spiega l'esecutivo. Essi potrebbero quindi sottrarsi all'obbligo di costituire scorte obbligatorie ottenendo vantaggi concorrenziali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS