Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Malgrado le forti critiche ricevute in procedura di consultazione il Consiglio federale intende porre dei limiti molto più severi nel settore della pubblicità, della promozione e della sponsorizzazione del tabacco.

Lo ha indicato oggi la stesso governo precisando di aver incaricato il Dipartimento federale dell'interno di preparare il messaggio sulla revisione della Legge sui prodotti del tabacco (LPTab) entro l'autunno.

Con le nuove disposizioni, la pubblicità sarà proibita nei cinema, sui cartelloni, in internet, sulla stampa scritta e i media elettronici. Secondo la nuova normativa, non sarà ammessa nemmeno la promozione dei prodotti del tabacco mediante regali ai consumatori o premi in occasione di concorsi. I fabbricanti di tabacco inoltre non potranno più sponsorizzare eventi internazionali.

Sarà ancora possibile pubblicizzare i prodotti su oggetti che hanno un rapporto diretto con il tabacco oppure nei punti di vendita di tali prodotti, nonché inviare personalmente pubblicità ai consumatori adulti così come sponsorizzare festival e open air d'importanza nazionale.

Tra le novità c'è anche il divieto di vendita a chi non ha ancora compiuti 18 anni. I minorenni, per esempio gli apprendisti commessi, potranno invece vendere prodotti del tabacco, e ciò anche se non hanno l'età per acquistarli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS