Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - I due nuovi eletti in Consiglio federale hanno ottenuto risultati relativamente buoni oggi. Come è ormai consuetudine da una ventina d'anni, sono stati loro necessari diversi turni per imporsi. Solo Doris Leuthard si era imposta già al primo nel 2006.
Simonetta Sommaruga è stata eletta al quarto round con 159 voti, contro gli 81 andati a Jean-François Rime dell'UDC. Meglio degli altri consiglieri federali che hanno dovuto superare altrettanti turni dal 1959. L'anno scorso, Didier Burkhalter aveva ottenuto 129 voti, mentre nel 1999 Ruth Metzler ce l'aveva fatta con 126.
Johann Schneider-Ammann è stato eletto al quinto turno con 144 suffragi, contro i 93 di Jean-François Rime. Con lo stesso numero di turni, Pascal Couchepin aveva fatto meglio nel 1998 con 146 voti. Fra gli altri consiglieri federali eletti al quinto turno, Roger Bonvin si era imposto nel 1962 con 142 preferenze, Micheline Calmy-Rey nel 2002 con 131 e Moritz Leuenberger nel 1995 con 124.
Joseph Deiss era stato eletto soltanto al sesto turno nel 1999, come pure Samuel Schmid nel 2000.
Christoph Blocher nel 2003 e Ueli Maurer nel 2008 sono riusciti a farsi eleggere al terzo turno, Hans-Rudolf Merz nel 2003 e Eveline Widmer-Schlumpf nel 2007 già al secondo.
In alcuni casi, i risultati sono stati molto serrati. Ueli Maurer e Joseph Deiss sono stati eletti con un solo voto di maggioranza. Eveline Widmer-Schlumpf ha battuto Christoph Blocher con 125 voti contro 115, mentre lo zurighese aveva estromesso quattro anni prima Ruth Metzler con 121 suffragi contro 116. L'appenzellese era stata a sua volta preferita a Rita Roos da 126 parlamentari contro 118.
Doris Leuthard, eletta al primo turno nel 2006 con 133 voti, costituisce un'eccezione. Bisogna risalire al 1989, con Kaspar Villiger, per trovare un'altra elezione tanto liscia. Tra il 1965 e il 1987, per contro, ben 19 ministri erano stati scelti al primo turno.
Pierre Aubert aveva ottenuto uno "score" eccellente nel 1977 con 190 voti. Seguono Pierre Graber con 188 suffragi nel 1969 e Arnold Koller con 180 preferenze nel 1986.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS