Navigation

Consiglio nazionale favorevole a divieto parziale del burqa

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 settembre 2011 - 13:03
(Keystone-ATS)

Il Consiglio nazionale vuole porre condizioni al porto del burqa nei luoghi pubblici. Contro il parere del governo, la Camera del popolo ha adottato oggi - con 101 voti contro 77 - una mozione in questo senso di Oskar Freysinger (UDC/VS).

Oltre ai voti dell'UDC, il testo ha ricevuto l'appoggio della metà dei consiglieri nazionali degli altri partiti borghesi. La mozione mira a vietare la dissimulazione del volto attraverso la legge federale per la salvaguardia della sicurezza interna. In base a questa, chi si rivolgerà a un'autorità federale, cantonale o comunale, sarebbe tenuto a presentarsi con il viso scoperto. Le persone con il volto coperto non potranno salire su mezzi di trasporto pubblici o partecipare a manifestazioni su suolo pubblico. Le autorità potrebbero addirittura limitare loro l'accesso a edifici pubblici. Il Consiglio degli Stati deve ancora pronunciarsi in merito.

Il Nazionale ha accolto solo 14 proposte della cinquantina che hanno chiuso la sessione straordinaria sull'asilo e l'immigrazione: nove mozioni e due postulati. Due terzi delle mozioni sono state presentate da parlamentari del PLR o del PPD, un terzo dell'UDC. Lo schieramento rosso-verde ha ottenuto la maggioranza solo per quanto riguarda due postulati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?