Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non è discriminatorio definire qualcuno "kosovar dal rüt". Lo ha precisato oggi il Consiglio della stampa respingendo il reclamo presentato contro il "Blick" da un lettore per il quale la denominazione si presta a rafforzare un pregiudizio diffuso.

Il quotidiano aveva riferito della vicenda di un cittadino originario del kosovo che, per protestare contro le autorità del comune di Bürglen (TG), ammucchiava immondizia in giardino, definendolo in un titolo "Müll-kosovare". In una nota odierna, l'organismo di di vigilanza della stampa afferma che "l'accostamento si riferisce a una persona singola e non ai kosovari in generale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS