Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'indicatore UBS dei consumi è sceso in gennaio a 1,18 punti rispetto al valore di 1,32 del mese precedente. Il calo è dovuto alla diminuzione delle nuove immatricolazioni di automobili. Non mancano tuttavia gli impulsi positivi: l'andamento degli affari nel commercio al dettaglio e la fiducia dei consumatori sono infatti decisamente migliorati.

UBS rileva che nel 2012 la Svizzera ha registrato il secondo numero più alto di immatricolazioni di automobili della sua storia: la situazione a gennaio sembra ora essersi normalizzata.

Sono peraltro stati individuati sviluppi positivi nell'andamento economico del commercio al dettaglio e nella fiducia dei consumatori rilevata dalla Seco, la Segreteria di stato dell'economia.

Ciò dimostra, scrive UBS, che i consumatori svizzeri sono ottimisti come non lo erano da un anno e mezzo. La fiducia dei consumatori, che rientra nell'indicatore UBS dei consumi come uno dei cinque sottoindicatori, si attesta nuovamente leggermente al di sopra della media storica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS