Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Frenata sul fronte dei consumi in Svizzera: il relativo indicatore calcolato da UBS ha segnato un netto calo in agosto, scendendo a 1,03 punti da 1,48 punti del mese precedente. La lieve progressione delle immatricolazioni di auto nuove (+0,4%) non è riuscita a compensare l'indebolimento di tutti gli altri parametri considerati nell'indice, spiegano gli esperti della banca in un comunicato odierno.

In agosto sono diminuiti sia i pernottamenti, sia il volume del commercio al dettaglio. Nel terzo trimestre è arretrato anche l'indice della fiducia dei consumatori della Seco, probabilmente a causa delle "notizie economiche disastrose" provenienti dall'Europa negli ultimi mesi, si legge nella nota.

La flessione degli indici economici nel secondo trimestre e il rallentamento congiunturale a livello globale hanno convinto UBS a rivedere al ribasso (dall'1,3% all'1,1%) le previsioni sulla crescita economica per quest'anno. Nonostante l'attuale contrazione dell'indice dei consumi la banca prevede però "una robusta crescita dei consumi privati che aprirà pertanto le porte a una decisa ripresa congiunturale".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS