Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nelle grandi città svizzere il consumo di cocaina è in media più elevato rispetto a quelle europee. Zurigo risulta infatti al terzo posto in assoluto, dietro soltanto ad Anversa (Belgio) e Amsterdam (Paesi Bassi), ma anche Basilea e Ginevra figurano tra le prime dieci. È quanto emerge da uno studio internazionale condotto nel 2012 e nel 2013 in 42 città del continente e da un'analoga ricerca effettuata in Svizzera.

Gli specialisti hanno analizzato, in collaborazione con l'Istituto di ricerca sull'acqua Eawag di Dübendorf (ZH) per la Svizzera, le acque di scarico di 8 milioni di persone che vivono in grandi città europee durante una settimana per individuare e quantificare la presenza di stupefacenti. I risultati sono stati pubblicati nell'ultimo rapporto dell'Osservatorio europeo di droghe e tossicomanie (OEDT).

Se Anversa e Amsterdam si confermano in testa alla classifica per il consumo di cocaina, Zurigo si piazza al terzo posto con circa 1,6 chilogrammi al giorno ogni 1000 abitanti, indica l'Eawag. Le altre città elvetiche che hanno partecipato allo studio risultano tutte nella prima metà della graduatoria: al nono rango (Basilea), al decimo (Ginevra), al dodicesimo (San Gallo) e al quindicesimo (Berna). Le città scandinave e dell'est europeo si piazzano invece nella parte bassa della classifica, dove il consumo è ridotto.

Non è tuttavia dato sapere se questi risultati sono riconducibili alla più grande purezza della cocaina in Svizzera, a un più forte consumo pro capite o a un maggior numero di consumatori, precisa l'Eawag. Estrapolando i risultati, i ricercatori stimano il consumo globale di cocaina nelle regioni urbanizzate dell'Europa a 832 chili al giorno.

Consumo metanfetamine: Svizzera al di sotto della media

I ricercatori hanno analizzato anche le tracce di altri tipi di stupefacenti negli scarichi urbani. Per quanto riguarda il consumo di metanfetamine le città ceche di Praga e Budějovice risultano ai primi posti assieme a Oslo (Norvegia). In questo caso, le città elvetiche sono tutte ben al di sotto della media europea.

Le città olandesi di Amsterdam, Eindhoven e Utrecht, assieme a Londra e Zurigo, detengono invece il primato per quanto concerne l'uso di ecstasy. Il consumo di questa droga è maggiore nelle grandi città rispetto alle piccole, ad eccezione di San Gallo, che registra un consumo per abitante simile a quello della città sulla Limmat.

Come si poteva prevedere, durante i week-end le dosi registrate di ecstasy sono nettamente più ingenti rispetto agli altri giorni della settimana, ciò che conferma la tesi di un uso festivo di questa droga sintetica. Per quel che riguarda la cocaina, la differenza è meno marcata, ciò che induce gli specialisti a ritenere che questo stupefacente sia consumato quotidianamente da coloro che ne sono dipendenti.

SDA-ATS