Interesse sempre più magro sui conti risparmio svizzeri: nelle ultime settimane alcune banche hanno ulteriormente abbassato i tassi, sulla scia delle decisioni prese dalla Banca centrale europea. Fra queste figurano Credit Suisse, Clientis, Banca cantonale di Friburgo e LGT, con tagli che vanno dallo 0,05 allo 0,10%, riferisce il portale finanziario Cash.

Il tasso di interesse medio per un conto risparmi ammonta ora allo 0,19%, la metà di quanto era tre anni or sono. Vi sono però ancora istituti che pagano di più: è il caso della Banca CIC (0,60%) o della Banca WIR (0,43%).

Le grandi società sono molto lontane, a cominciare da Raiffeisen (0,15%) e Banca cantonale di Zurigo (0,10%), per poi scendere a Credit Suisse e UBS: in entrambi i casi il tasso è dello 0,05%, vale a dire una rendita annua di cinque centesimi per 100 franchi.

Stando a Cash nonostante il basso livello dei tassi vi sono comunque sempre ancora argomenti a favore di un conto risparmio. Considerata la bassa inflazione e la carenza di alternative è meglio che i soldi rimangono in banca piuttosto che in cassaforte o sotto il materasso. Inoltre 100'000 franchi sono garantiti dal fondo di sicurezza.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.