Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Interesse sempre più magro sui conti risparmio svizzeri: nelle ultime settimane alcune banche hanno ulteriormente abbassato i tassi, sulla scia delle decisioni prese dalla Banca centrale europea. Fra queste figurano Credit Suisse, Clientis, Banca cantonale di Friburgo e LGT, con tagli che vanno dallo 0,05 allo 0,10%, riferisce il portale finanziario Cash.

Il tasso di interesse medio per un conto risparmi ammonta ora allo 0,19%, la metà di quanto era tre anni or sono. Vi sono però ancora istituti che pagano di più: è il caso della Banca CIC (0,60%) o della Banca WIR (0,43%).

Le grandi società sono molto lontane, a cominciare da Raiffeisen (0,15%) e Banca cantonale di Zurigo (0,10%), per poi scendere a Credit Suisse e UBS: in entrambi i casi il tasso è dello 0,05%, vale a dire una rendita annua di cinque centesimi per 100 franchi.

Stando a Cash nonostante il basso livello dei tassi vi sono comunque sempre ancora argomenti a favore di un conto risparmio. Considerata la bassa inflazione e la carenza di alternative è meglio che i soldi rimangono in banca piuttosto che in cassaforte o sotto il materasso. Inoltre 100'000 franchi sono garantiti dal fondo di sicurezza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS