Navigation

Corea N.-Usa: Obama, non abbiamo intenzioni ostili

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 marzo 2012 - 08:51
(Keystone-ATS)

Il presidente statunitense Barack Obama ha detto ai dirigenti della Corea del Nord che gli Usa non hanno "intenzioni ostili" verso il loro paese, ma che loro devono abbandonare le loro armi nucleari.

Parlando all'Università di Seul prima di un summit sulla sicurezza nucleare, Obama ha detto: "voglio rivolgermi direttamente ai dirigenti di Pyongyang. Gli Stati Uniti non hanno intenzioni ostili verso il vostro paese. Noi vogliamo la pace".

Il presidente Usa ha però avvertito che "non ci sarà compenso per le provocazioni. Quest'epoca è finita".

Obama ha anche detto che gli Stati Uniti possono ridurre ulteriormente le loro armi nucleari, mantenendo il loro deterrente strategico. Il presidente ha aggiunto che intende sollevare la questione della riduzione degli armamenti con il presidente eletto russo Vladimir Putin, quando lo incontrerà a maggio.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?