Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Intelligence occidentali preoccupate per il programma missilistico nordcoreano, che ha subito una forte accelerazione nelle ultime settimane.

Il sistema d'arma a lunga gittata Kn-08 cui stanno lavorando i tecnici di Pyongyang sarebbe in grado di colpire obiettivi in un raggio di 12mila km; in teoria sarebbero alla portata anche Roma, Berlino o New York.

A quanto si apprende, fonti qualificate di un importante servizio d'intelligence asiatico riferiscono che il regime nordcoreano ha trovato canali sicuri per importare clandestinamente dalla Cina i materiali necessari alla costruzione del supermissile. La Corea del Nord è infatti sottoposta a pesanti sanzioni internazionali e dunque non ha capacità di reperire 'in casa' i mezzi utili a centrare l'obiettivo militare.

Le informazioni sono ora all'attenzione dei Servizi di intelligence occidentali. Il progetto missilistico del regime di Kim Jong-Un viene descritto come una "minaccia concreta", che ha fatto scattare il segnale di 'big warning'. A fine agosto si era svolta nella capitale di un Paese asiatico una riunione riservata, aperta alla partecipazione di rappresentanti intelligence di diverse nazioni occidentali, per discutere della minaccia.

Il vertice aveva analizzato le probabili, prossime mosse del regime di Kim Jong-Un, in vista dell'imminente celebrazione del 70/o anniversario del Partito Coreano dei Lavoratori, in programma il prossimo 10 ottobre. Un evento che a giudizio degli osservatori internazionali potrebbe costituire un terreno di possibilità per una vera e propria prova 'muscolare' nordcoreana. La ricorrenza potrebbe infatti essere sfruttata dal regime nordcoreano per effettuare test missilistici, con il rischio di una nuova impennata della tensione nell'area.

Le preoccupazioni riguardanti il programma missilistico della Corea del Nord risalgono al 2012, quando durante una parata militare Pyongyang esibì un missile di 20 metri montato su una piattaforma mobile. Nel maggio scorso, è circolato un video che mostra quello che appare come il lancio di un missile direttamente da un sommergibile.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS