Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La portaerei USS Ronald Reagan (foto d'archivio)

Keystone/AP Newsis/HA KYUNG-MIN

(sda-ats)

La portaerei Uss Carl Vinson e il suo gruppo d'attacco resteranno nelle acque del mar del Giappone e del Pacifico occidentale a tempo indeterminato in risposta al test missilistico della Corea del Nord di domenica.

Molto presto la Uss Carla Vinson potrebbe essere affiancata anche dalla Uss Ronald Reagan.

L'"armada", come definita dal presidente Donald Trump, doveva nei piani originari partire in settimana dopo le manovre fatte con Corea del Sud e Giappone come deterrenza verso Pyongyang, ha riportato il Chosun Ilbo, citando fonti della Marina sudcoreana.

La Vinson avrebbe dovuto cedere il testimone alla Reagan, un'altra unità a propulsione nucleare, al ritorno in servizio dopo mesi di manutenzione, ma ora le due portaerei dovrebbero operare insieme nell'area, in base a un programma autorizzato dal National Security Council della Casa Bianca.

Gli Stati Uniti hanno in passato schierato due gruppi d'attacco solo nello Stretto di Hormuz, in Medio Oriente.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS