Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'attività presso il sito nucleare di Punggye-ri ha registrato un'improvvisa impennata rilanciando l'ipotesi di un test imminente da parte della Corea del Nord.

Lo riporta l'agenzia Yonhap citando fonti anonime del governo sudcoreano, secondo cui "la frequenza di veicoli, personale e del movimento di macchinari è aumentata di recente di due o tre volte" sul sito a nordest del Paese.

La ripresa delle operazioni era stata osservata a inizio mese rendendo ora verosimile "che il Nord si stia preparando per il quinto test". Al 6 gennaio risale la detonazione di un ordigno rivendicato come bomba all'idrogeno costato a Pyongyang, con il lancio del razzo/satellite del 7 febbraio, pesanti sanzioni aggiuntive del Consiglio di Sicurezza dell'Onu.

È di venerdì il tentativo fallito di un missile a medio raggio Musuda, esploso pochi secondi dopo il lancio, secondo l'intelligence di Seul e Washington. Sempre venerdì, 38 North, think-tank negli Usa molto attento alle vicende di Pyongyang, aveva messo in guardia sui sospetti di estrazione di plutonio dall'impianto di Yongbyon.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS