Tutte le notizie in breve

Il leader nordcoreano Kim Jong-un

KEYSTONE/AP/WONG MAYE-E

(sda-ats)

La Corea del Nord ha rivendicato il successo del nuovo test condotto ieri su un missile balistico a medio-raggio capace di trasportare una testata nucleare. Lo hanno annunciato i media locali, come riferisce l'agenzia sudcoreana Yonhap.

Il leader nordcoreano Kim Jong-un era presente al lancio e ha sottolineato - precisa ancora la Yonhap - che con il nuovo missile, il Pukguksong-2, il suo Paese ha un altro strumento per trasportare armi nucleari.

I media nordcoreani citati dalla Yonhap hanno spiegato che il missile, lanciato da una piattaforma mobile, era dotato di un motore ad alta spinta sviluppato nel Paese, ed il test avrebbe dimostrato che i missili sono in grado di effettuare anche manovre evasive durante il volo.

Il leader nordcoreano ha ordinato anche lo sviluppo un missile balistico con raggio di tiro più esteso, sulla base del test missilistico sottomarino effettuato lo scorso anno. La Corea del Nord ha effettuato cinque test dal 2006, due dei quali l'anno scorso.

Intanto Usa, Giappone e Corea del Sud hanno chiesto la convocazione d'urgenza del Consiglio di Sicurezza dell'Onu per trattare le ''contromisure'' verso Pyongyang.

Il ministro degli esteri cinese Geng Shuang ha affermato che la Cina si oppone ai test balistici e nucleari della Corea del Nord. Essi "violano le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza Onu", ha indicato, ma invita tutte le parti coinvolte a "esercitare moderazione" e a "evitare provocazioni reciproche" al fine di tutelare pace e stabilità nella penisola coreana.

La Russia, per bocca del suo ministro degli esteri Sergei Lavrov, ha detto si di considerare "il lancio missilistico condotto dalla Corea del Nord un'altra dimostrazione di sprezzante inosservanza delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell'Onu. Non possiamo che rammaricarci ed essere preoccupati per questo".

"Date le circostanze - ha dichiarato - esortiamo tutte le parti interessate a mantenere la padronanza di sé e astenersi da azioni che potrebbero far aumentare ulteriormente la tensione".

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve