Navigation

Corea Nord: Kim Jong il sta meglio, riporta i tacchi alti

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 maggio 2011 - 16:13
(Keystone-ATS)

Il numero uno del regime nordcoreano, Kim Jong-il, sta meglio: a suggerirlo, secondo le analisi della stampa sudcoreana, sono le scarpe con un generoso tacco viste di recente ai piedi del 'caro leader' che avrebbe messo da parte le più comode calzature basse sempre usate dopo l'ictus del 2008.

Le ipotesi sul possibile miglioramento delle condizioni di salute del dittatore sono state sollevate da una foto diffusa sabato dai media di Pyongyang, che ritrae Kim sorridente in procinto di muovere un passo durante una delle sue ispezioni sul campo: il movimento della gamba tradisce il segreto delle scarpe, che, solitamente coperte dai pantaloni, rivelano la presenza di un tacco da 2-3 centimetri.

Secondo l'agenzia sudcoreana Yonhap, il 'caro leader', che si presume essere alto circa 162 cm, nei tempi migliori era solito portare calzature dai tacchi ancora più impegnativi, anche di 6-7 cm, come quelle sfoggiate nel 2007 in occasione del vertice con l'allora presidente sudcoreano Roh Moo-hyun.

Il tema della salute di Kim Jong-il è da anni al centro di speculazioni di ogni tipo: secondo le ipotesi di un gruppo di medici sudcoreani, che lo scorso febbraio hanno fatto un ipotetico check-up a distanza alla vigilia del suo 69/o compleanno, la salute del leader sarebbe minata dai postumi dell'ictus, dalle disfunzioni renali croniche dovute al diabete e dalle difficoltà cardiovascolari aggravate da fumo e obesità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.