Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corea del Nord ha costruito una rampa di lancio per missili a lungo raggio più grandi di quelli finora sperimentati.

Lo riporta l'agenzia Yonhap secondo cui, citando una fonte del governo di Seul, Pyongyang ha avviato a fine 2013 i lavori di estensione della rampa di Dongchang-ri, nella provincia al confine cinese di Pyongan del Nord, da 50 a 67 metri di altezza. Esperti militari ritengono ora possibile il lancio di vettori doppi rispetto ai 30 metri dell'Unha-3, usato a dicembre 2012 per mettere un satellite in orbita.

"Crediamo che il Nord utilizzerà la struttura di Dongchang-ri per lanciare un missile a lungo raggio più grande dell'Unha-3", ha rilevato la fonte governativa che ha ipotizzato una mossa "provocatoria" intorno al 10 ottobre con il 70/mo anniversario della fondazione del Partito dei Lavoratori.

Alla Corea del Nord è vietato, dopo le risoluzioni ad hoc del Consiglio di sicurezza dell'Onu, tenere test di vettori utilizzando la tecnologia dei missili balistici. Pyongyang ha finora sfidato i divieti e la comunità internazionale facendo leva sul diritto di uso delle tecnologie per scopi scientifici.

Un'altra fonte citata dalla Yonhap non esclude, in base agli ultimi report dei servizi di intelligence, che il leader nordcoreano Kim Jong-un possa addirittura aver ordinato il lancio di un satellite per celebrare la prossima e importante ricorrenza del Partito dei lavoratori. "Abbiamo rilevato - ha spiegato - i segnali di quello che appare essere la realizzazione di un razzo a lungo raggio in una fabbrica nei pressi di Pyongyang".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS