Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corea del Sud si reca alle urne oggi per il rinnovo dei 300 seggi dell'Assemblea nazionale, di cui 253 assegnati col maggioritario e 47 col proporzionale, nel mezzo del nuovo ciclo di rapporti burrascosi con Pyongyang.

Il Saenuri, partito al potere della presidente Park Geun-hye, gode dei favori dei sondaggi per la conferma della maggioranza anche se pendono alcune incertezze sull'esito delle grandi aree metropolitane dove il distacco tra i principali partiti in gara, (oltre al Saenuri, ci sono il Minjoo Party of Korea e il Partito del Popolo, forze d'opposizione) è al di sotto del 3%.

I candidati nei 253 collegi uninominali alla conquista di un mandato parlamentare quadriennale sono 944, di cui 844 uomini e 100 donne, per un "rapporto competitivo" pari al 3,7% contro il 3,76% del voto parlamentare del 2012. Sono oltre 42 milioni gli elettori che potranno recarsi ai seggi fino alle 18:00 locali (le 11:00 in Italia): subito dopo, i tre principali network tv nazionali cominceranno a diffondere i primi exit poll.

I risultati pressochè definitivi saranno pronti a mezzanotte e daranno un quadro sufficientemente indicativo anche degli scenari per le elezioni presidenziali di dicembre 2017.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS