Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I sommozzatori hanno recuperato in mare i primi cadaveri dal traghetto Sewol naufragato al largo della Corea del Sud mercoledì. Lo annuncia la guardia costiera sudcoreana. Contando gli ultimi corpi visti nello scafo e quelli recuperati in mare le vittime accertate sono ora 36 .

Si tratta dell'ultimo bollettino dopo la quarta giornata di ricerche che, secondo i media di Seul, vedrà gli sforzi proseguire nella notte grazie all'uso di un migliaio di razzi/torcia.

Oltre 650 sommozzatori di Marina e guardia costiera sudcoreane, insieme a semplici volontari, hanno lavorato oggi per ritrovare i dispersi scesi a 266. I tratti in salvo restano fermi a 174.

SDA-ATS