Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SEUL - Il presidente sudcoreano Lee Myung-bak vuole aprire nel 2010 "un nuovo capitolo" nelle relazioni con la Corea del Nord e chiede, a tal fine, l'avvio di una struttura "permanente per il dialogo".
In un discorso televisivo sui piani del governo per il 2010, Lee ha rimarcato la necessità "di aprire un nuovo capitolo quest'anno nei rapporti intercoreani", prima di tutto grazie a "un organismo permanente per il dialogo tra Sud e Nord che dovrebbe essere istituito".
L'apertura di Lee, promotore di una politica di rigore verso Pyongyang da quando a inizio 2008 è salito alla carica politica e istituzionale più alta di Seul, è giunta a pochi giorni dall'inatteso messaggio di Capodanno con il quale il regime di Kim Jong-il ha lanciato un altro segnale di distensione nella crisi nucleare definendo "fondamentale" porre "fine all'ostile relazione" con gli Usa ed esprimendo la volontà di rendere "denuclearizzata" la penisola coreana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS