Navigation

Coree: sud invia volantini propaganda al nord con notizie Mo

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 febbraio 2011 - 16:40
(Keystone-ATS)

La Corea del Sud ha inviato nel Nord materiale di propaganda anti-regime insieme a cibo, medicine e vestiario, allegando volantini con notizie sulle manifestazioni di protesta per la democrazia in corso nel mondo arabo.

Lo ha riferito a Seul un parlamentare sudcoreano dell'opposizione, Song Young-sun, citando un resoconto del ministero della Difesa, che tuttavia non ha confermato le indiscrezioni.

Secondo Song, l'esercito sudcoreano ha spedito oltre confine circa 10.000 articoli di prima necessità, utilizzando cestini agganciati a palloni aerostatici in grado di sorvolare la zona smilitarizzata. All'interno delle confezioni è stato inserito, come in passato, materiale di propaganda contro la dittatura nordcoreana e volantini con riferimenti precisi alle proteste in Nord Africa e Medio Oriente, nei quali si menziona la caduta dei leader al potere in Egitto e Tunisia, e le ultime proteste in Libia, attraverso un'iniziativa che vuole 'aiutare' i cittadini del Nord a riflettere sulla necessità di cambiare.

Nel Paese comunista, tuttavia, non si registrano al momento segnali riconducibili a forme di resistenza al regime, malgrado i resoconti di rare proteste di piazza avvenute di recente in diverse città del Paese. "Anche se ci sono state notizie di proteste su scala limitata per le difficili condizioni di vita, innescate dalla fallita riforma valutaria (di fine 2009, ndr) - ha detto alla Yonhap una fonte del ministero dell'Unificazione di Seul, secondo cui il governo segue con attenzione quanto accade sopra il 38/mo parallelo -, non abbiamo rilevato episodi che possano essere visti come dimostrazioni collettive".

Negli ultimi giorni si sono moltiplicate le indiscrezioni su episodi di proteste in città del Nord, che avrebbero registrato anche morti e feriti. Secondo gli esperti, i disordini sarebbero legati più all'esasperazione della gente per necessità materiali immediate, come cibo ed energia elettrica, che a istanze democratiche contro il regime di Kim Jong-il.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?