Navigation

Coronavirus: 76 casi in Corea Sud, minimi da 21 febbraio

Mai così poche infezioni da coronavirus in Corea del sud dal 21 febbraio. KEYSTONE/EPA/CENTERS FOR DISEASE CONTROL AND PREVENTION HANDOUT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 marzo 2020 - 08:33
(Keystone-ATS)

La Corea del Sud ha registrato 76 nuovi casi di coronavirus, ai minimi dal 21 febbraio e per la prima volta sotto quota 100 in 23 giorni.

I contagi totali sono saliti a 8162, ha riferito l'organizzazione governativa Korea Centers for Disease Control and Prevention, dando l'aggiornamento della crisi a ieri.

I dati confermano il trend di rallentamento del contagio: i due focolai di Daegu e del Nord Gyeongsang (rispettivamente, 41 e quattro nuovi casi) si stanno ridimensionando. Le due aree contano 6031 e 1157 contagi, l'88% del totale. I morti sono aumentati a 75.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.