Navigation

Coronavirus: accordo per svolgimento esami finali di tirocinio 2020

L'accordo è stato trovato in un incontro nazionale straordinario sotto l'egida del consigliere federale Guy Parmelin KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 aprile 2020 - 14:12
(Keystone-ATS)

Gli esami finali di tirocinio 2020 avranno luogo normalmente nonostante l'epidemia di coronavirus.

I Cantoni e i partner sociali hanno trovato un accordo per una soluzione da attuare in modo coordinato in tutta la Svizzera e che permetta, a chi sta ultimando la formazione, di conseguire il relativo titolo professionale.

Lo indica oggi in una nota il Dipartimento federale d'economia, della formazione, della ricerca (DEFR), in cui si precisa che l'intesa è stata trovata sotto l'egida del consigliere federale Guy Parmelin in un incontro nazionale straordinario svoltosi stamane.

In Svizzera, nell'estate 2020 circa 75'000 giovani concluderanno la formazione professionale di base. Se dispongono delle competenze richieste, l'accordo raggiunto dai partner della formazione professionale permetterà loro, nonostante il coronavirus, di ottenere un attestato federale di capacità o un certificato federale di formazione pratica riconosciuto dal mercato del lavoro, indica il DEFR.

La soluzione elaborata dai partner tiene conto delle particolarità della formazione professionale, fortemente orientata alle esigenze del mercato del lavoro. Inoltre, rispetta il principio della parità di trattamento e tiene conto degli oneri a carico delle aziende.

Per quanto gli esami di maturità (maturità liceale, maturità specializzata, maturità professionale, passerelle) la Confederazione e i Cantoni perseguono l'obiettivo di garantire a tutti gli studenti dell'ultimo anno l'ottenimento del titolo in tempo utile per iscriversi agli istituti del livello terziario. Le modalità da adottare nell'attuale situazione verranno decise entro inizio maggio, precisa ancora il comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.