Navigation

Coronavirus: aumentano i casi in Svizzera

Aumentano i casi di coronavirus in Svizzera. KEYSTONE/TI-PRESS/DAVIDE AGOSTA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 27 febbraio 2020 - 21:18
(Keystone-ATS)

Aumentano i casi di coronavirus in Svizzera. Dopo Ticino, Ginevra e Grigioni, sono arrivate notizie in questo senso da Argovia, Zurigo, Basilea Città e Vaud.

I due casi rilevati dall'ospedale universitario di Basilea riguardano una giovane donna di Basilea Città e un giovane che abita fuori cantone. I due si erano recentemente recati a Milano insieme anche ad altre persone. La giovane è attiva professionalmente nella cura dei bambini e dei neonati. Per entrambi si attende la conferma di contagio da parte del Centro nazionale di riferimento per le infezioni virali emergenti (CRIVE) di Ginevra.

Un caso di coronavirus è stato annunciato questa sera anche nel canton Vaud. Si tratta di un uomo di 49 anni. Un secondo caso, sua moglie, risulta fortemente sospetto.

Ad Argovia è stato contagiato un 26enne residente nel cantone, hanno comunicato le autorità. A Zurigo si è invece ammalata una 30enne che si trovava a Milano una settimana fa. L'infezione ha poi colpito un informatico di 28 anni residente a Ginevra, da poco tornato da Milano e due persone nei Grigioni.

Nel rispetto del protocollo di sicurezza in vigore, al suo ritorno il 28enne ha contattato il medico della sua azienda, ha riferito a Keystone-ATS Laurent Paoliello, portavoce Dipartimento cantonale della sanità (DSES). Dopo un'anamnesi telefonica, il dottore ha deciso di effettuare un test, che ha dato esito positivo ieri.

L'informatico, che presenta lievi sintomi, è stato ricoverato all'ospedale universitario di Ginevra. Dopo un'indagine, una quindicina di persone dell'entourage professionale e privato dell'uomo sono state poste in quarantena al loro domicilio.

Due casi nei Grigioni

Per quanto riguarda i due casi nei Grigioni, le autorità retiche hanno comunicato che pur presentando sintomi, le due persone risultate positive al virus sono in buone condizioni di salute, sono ricoverate in ospedale per precauzione e ben curate,

Un primo caso di infezione da coronavirus è stato confermato martedì in Ticino. L'Ufficio federale della sanità pubblica ieri ha inoltre indicato che sono stati registrati nuovi casi sospetti, tra cui uno molto probabile in Argovia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.