Navigation

Coronavirus: Austria-Italia, controlli serrati al Brennero

Continuano i controlli sanitari alle frontiere KEYSTONE/EPA/JAN HETFLEISCH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 11 marzo 2020 - 11:17
(Keystone-ATS)

Sono scattati i controlli serrati al Brennero, che collega Italia e Austria. Le autorità austriache fermano tutti i veicoli in uscita dall'Italia per le verifiche sanitarie anti-covid 19, secondo le procedure previste dal decreto firmato ieri a Vienna.

Al momento il confine con l'Italia resta aperto al traffico merci e ai frontalieri. Ieri i controlli sanitari erano ancora a campione. I decreti firmati la scorsa notte a Vienna - e annunciati ieri dal cancelliere austriaco Sebastian Kurz - prevedono che camionisti e lavoratori saranno sottoposti alla misurazione della temperatura corporea (termoscan).

Secondo quanto riferito in mattinata, potranno lasciare l'Italia solo automobilisti in possesso di un certificato medico che poi dovranno stare in auto-isolamento per due settimane.

L'Austria, nel frattempo, ha sospeso i collegamenti ferroviari internazionali al Brennero. Lo stop riguarda i treni passeggeri, mentre i treni merci possono proseguire dopo il cambio del locomotore, come anche i treni passeggeri che non si fermano in Italia, indica l'agenzia di stampa italiana Ansa.

A causa dell'emergenza coronavirus, che sta interessando in questi giorni il territorio italiano, e in ottemperanza delle disposizioni del governo Federale Austriaco, l'operatività dei treni Db-Oebb EuroCity sulla linea del Brennero è sospesa, comunicano le ferrovie austriache in una nota.

A partire da oggi e fino al 3 aprile, salvo nuove disposizioni, non ci saranno treni diretti a lunga percorrenza tra l'Austria e l'Italia. Il provvedimento interesserà tutti i Db-Oebb EuroCity operativi da Monaco di Baviera verso l'Italia che, via Innsbruck, attraversano l'Austria, e collegano la Germania alle città di Verona, Venezia e Bologna.

La Linea del Brennero dei treni Db-Oebb EuroCity sarà operativa quindi solo da Monaco di Baviera a Innsbruck. Anche il traffico notturno, tra l'Italia e i paesi d'Oltralpe, è interessato da questa direttiva e pertanto non potrà operare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.