Navigation

Coronavirus: Brasile, vacilla il ministro Sanità ad interim

Eduardo Pazuello potrebbe essere rimosso. KEYSTONE/EPA EFE/JOEDSON ALVES sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 luglio 2020 - 13:47
(Keystone-ATS)

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, sta valutando di esonerare dall'incarico Eduardo Pazuello, il generale che da quasi due mesi occupa il posto di ministro della Sanità ad interim.

L'ipotesi di sostituirlo si fa più urgente dopo le crescenti critiche alla gestione da parte del governo della pandemia da coronavirus, che in Brasile ha raggiunto 1,88 milioni di contagi e quasi 73 mila morti, come sottolinea oggi il quotidiano Folha de Sao Paulo.

Al contrario di Pazuello, che non ha alcuna formazione medica né esperienza in materia di salute pubblica, i suoi predecessori - Luiz Henrique Mandetta e Nelson Teich, che si sono dimessi per divergenze di vedute con Bolsonaro - sono medici professionisti.

Ieri, inoltre, la tensione è aumentata considerevolmente dopo che il giudice della Corte suprema, Gilmar Mendes, ha accusato le forze armate di essere "complici del genocidio" causato dalla malattia per la miope politica di prevenzione dell'esecutivo.

Secondo il quotidiano Estado de S.Paulo, il ministro della Segreteria di governo, generale Luiz Eduardo Ramos, ha suggerito a Pazuello di passare alla riserva dell'esercito o comunque di dimettersi dal dicastero della Sanità.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.