Navigation

Coronavirus: calo contagi, a Wuhan chiudono altri 2 ospedali

A Wuhan diminuiscono i contagi e chiudono altri due ospedali KEYSTONE/AP/Ng Han Guan sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 marzo 2020 - 19:01
(Keystone-ATS)

Altri due ospedali che erano stati ricavati da edifici preesistenti a Wuhan, in Cina, all'inizio dell'emergenza coronavirus sono stati chiusi oggi nella città, portando a 11 le strutture simili che hanno cessato l'attività a causa del calo del numero dei contagiati.

In uno dei due chiusi oggi, convertito da un'arena sportiva, c'erano 1.000 letti e 1.000 tra medici ed altro personale. Era stato aperto il 12 febbraio, e 1.056 pazienti sono stati trattati. Nessun sanitario è stato contagiato. L'altro, dove c'erano 996 letti, era stato aperto il 17 febbraio.

La Commissione salute della provincia di Hubei, dove si trova Wuhan, ha detto che verranno progressivamente chiusi questi nosocomi temporanei e ridotti quelli dedicati al coronavirus, ma che restano in vigore stringenti misure di prevenzione e contenimento della malattia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.