Navigation

Coronavirus: centri commerciali, -39 mln franchi al giorno

I grandi centri commerciali stanno soffrendo a causa dell'epidemia di coronavirus. KEYSTONE/EPA/Maurizio Gambairni sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2020 - 09:37
(Keystone-ATS)

La chiusura dei ristoranti e dei negozi a causa del coronavirus ha un impatto sensibile sulle attività dei 191 centri commerciali in Svizzera.: si stima che le perdite giornaliere ammontino a 39 milioni di franchi.

Lo afferma una ricerca della società di consulenza Stoffel pubblicata nello Swiss Council Marktreport 2020.

L'impatto delle restrizioni decise dalle autorità federali e cantonali varia a seconda della combinazione di prodotti e dei settori.

È ugualmente difficile prevedere l'evoluzione del fatturato annuale. Mentre il commercio online sta vivendo una fase di forte espansione, si tratta di sapere se, una volta superata la crisi, i consumatori continueranno ad acquistare via web, oppure torneranno alle vecchie abitudini, ossia riprenderanno a frequentare i negozi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.