Navigation

Coronavirus: chiude anche il santuario di Lourdes

Chiuso anche il santuario mariano di Lourdes. KEYSTONE/EPA/CAROLINE BLUMBERG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2020 - 10:47
(Keystone-ATS)

"Per la prima volta nella sua storia, il santuario chiuderà per qualche tempo". Lo annuncia in un tweet il Rettore di Lourdes, il santuario mariano sui Pirenei francesi, monsignor Olivier Ribadeau Dumas.

La decisione interviene in seguito alle misure adottate anche in Francia per fermare il contagio da coronavirus.

Restano i cappellani del santuario che si alternano con le preghiere alla Grotta della Madonna dove per la tradizione cattolica 162 anni fa si sarebbero verificate le apparizioni. Ma per la prima volta nella sua storia, i fedeli non potranno accedere al santuario che accoglie ogni anno milioni di pellegrini, e tra loro molti malati.

Già nei giorni passati a Lourdes erano state messe in campo restrizioni, con la sospensione delle messe e la possibilità per i pellegrini di accedere soltanto agli ampi spazi esterni e di poter pregare a distanza (dall'altra riva del fiume Gave) rispetto alla Grotta che è il fulcro del santuario.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.