Navigation

Coronavirus: Cina, l'Oms fu informata immediatamente

Secondo i cinesi l'Oms fu subito avvisata riguardo all'epidemia di Covid-19. KEYSTONE/AP/Ng Han Guan sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 giugno 2020 - 14:54
(Keystone-ATS)

La Cina ha reso noto oggi di avere informato immediatamente l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sullo scoppio dell'epidemia nel Paese. Lo riporta la Cnn.

La notizia è contenuta in un rapporto pubblicato dall'Ufficio informazioni del consiglio di Stato sulle azioni intraprese da Pechino per far fronte al virus: oltre all'Oms, scrive l'ufficio, sono stati "informati immediatamente" anche i "Paesi e le organizzazioni regionali interessate".

Il rapporto aggiunge che la Cina "ha condiviso l'intera sequenza del genoma e specifici primer e sonde per il rilevamento del Covid-19, e ha regolarmente informato l'Organizzazione mondiale della sanità ed i Paesi interessati" sull'epidemia. Il documento sottolinea inoltre che l'8 gennaio la Commissione sanitaria nazionale "ha confermato in via preliminare che il nuovo coronavirus era l'agente patogeno dell'epidemia".

Pechino, poi, ha aggiornato l'Oms su base quotidiana dall'11 gennaio, condividendo con l'organizzazione la sequenza del genoma il giorno successivo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.