Navigation

Coronavirus, congresso PS svizzero potrebbe slittare

Non c'era ancora il coronavirus: assemblea dei delegati del PS del 30 novembre scorso. KEYSTONE/PETER SCHNEIDER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 marzo 2020 - 13:24
(Keystone-ATS)

Rischiano di slittare i tempi della partenza di Christian Levrat dalla presidenza del PS svizzero: a causa del coronavirus il congresso del partito previsto per il 4 e 5 aprile a Basilea potrebbe essere rimandato all'autunno, ha indicato la formazione politica.

In un comunicato il PS ricorda che il Consiglio federale ha temporaneamente vietato gli eventi con oltre 1000 partecipanti. Per l'assemblea renana si sono annunciate 1200 persone. Il partito è in attesa di ulteriori decisioni del governo e della autorità cantonali e informerà a tempo debito su una eventuale data alternativa.

Nel frattempo il presidente e i vicepresidenti rimarranno in carica sino al congresso, indipendentemente del fatto che si tenga in primavera o in autunno, precisa il PS.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.