Navigation

Coronavirus: consumi patate su, giocano epidemia e frontiere chiuse

Oltre alla vendita di patate fresche, anche quella di pommes chips ha spiccato il volo in marzo. KEYSTONE/CHRISTIAN BEUTLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 24 aprile 2020 - 14:37
(Keystone-ATS)

Apparentemente la pandemia Covid-19 ha modificato le modalità di consumo di patate degli svizzeri.

Al drastico calo delle vendite di patate fritte, associato alla chiusura dei ristoranti, fa da contraltare un aumento degli acquisti al dettaglio di tuberi freschi, pommes chips e rösti pronti all'uso.

Questa almeno è la tesi del servizio di informazione agricola LID, che ha pubblicato oggi un comunicato dopo aver consultato l'organizzazione del settore Swisspatat, venditori al dettaglio nonché la Swiss Convenience Food Association (SCFA), che riunisce i produttori di alimenti in scatolame e congelati. Swisspatat indica ad esempio che in marzo sono state impacchettate circa il 40% in più di patate fresche per l'uso domestico rispetto allo stesso mese del 2019.

Il LID non esclude che i differenti equilibri tra prodotti venduti siano anche effetto di una conseguenza secondaria della attuale pandemia: la chiusura delle frontiere impedisce il turismo degli acquisti, favorendo le vendite interne.

Per la SCFA è ancora troppo presto per imputare alla Covid-19 i fenomeni osservati, ma il suo direttore, Urs Reinhard, interrogato dal LID, le tendenze le conferma. Il fatturato delle patate fritte è crollato del 75%, senza dubbio per la mancata domanda dei ristoranti.

Per Swisspatat la disponibilità di tuberi fino al prossimo raccolto alla metà-fine di maggio è assicurata, malgrado la crisi. Le riserve sono infatti considerevoli. L'associazione ha comunque chiesto un contingente all'importazione supplementare.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.