Navigation

Coronavirus: corsi di ripetizione sospesi fino a fine giugno

Il sostituto capo dell'esercito Aldo Schellenberg (foto d'archivio). KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 marzo 2020 - 15:12
(Keystone-ATS)

L'esercito svizzero annulla i corsi di ripetizione fino alla fine di giugno. Sono esclusi i corsi "che servono direttamente a superare" la crisi del coronavirus, ha detto il sostituto capo dell'esercito Aldo Schellenberg.

In un incontro con la stampa al valico di frontiera di Boncourt, nel Giura, il comandante di corpo ha spiegato che vengono mantenuti unicamente i corsi di ripetizione a supporto del sistema sanitario e delle autorità civili alla frontiera, per la sicurezza delle ambasciate e a sostengo della polizia e dell'amministrazione doganale.

Il motto ora è: "Reduce to the Max" (Ridurre al massimo), ha detto Schellenberg. Ciò significa, niente corsi di ripetizione inutili, uso attento delle risorse, protezione della logistica e anche dell'economia svizzera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.