Navigation

Coronavirus: da oggi scatta la stretta ma Madrid fa ricorso

Entrano in vigore questa sera a Madrid e in altre nove città della regione le nuove restrizioni decise dal governo centrale per limitare i contagi di coronavirus. KEYSTONE/AP/Bernat Armangue sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 ottobre 2020 - 15:42
(Keystone-ATS)

Entrano in vigore questa sera a Madrid e in altre nove città della regione le nuove restrizioni decise dal governo centrale per limitare i contagi di coronavirus. La Comunità di Madrid, riferisce El Pais, ha però presentato un ricorso presso il Tribunale Nazionale.

La presidente Isabel Díaz Ayuso denuncia un'"invasione di poteri" sottolinea che è l'autorità regionale ad avere "la competenza per adottare misure speciali in materia di sanità pubblica". Inoltre, sostiene la regione in appello, le misure "incidono in modo significativo sulla vita ordinaria e sull'attività economica".

Gli oltre 4,5 milioni di persone interessate dal decreto impugnato potranno lasciare il proprio Comune solo per motivi di prima necessità come andare a lavorare, andare dal medico o studiare. Tuttavia, non saranno confinati nelle loro case. Non si tratta quindi di un lockdown in senso stretto.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.